Dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

Sono obbligati alla presentazione della comunicazione tutti i soggetti passivi Iva con la sola esclusione dei contribuenti non obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale Iva, come ad esempio coloro che fanno solo operazioni esenti. Come precisato nelle istruzioni, i dati da comunicare sono quelli relativi alle liquidazioni periodiche, sia mensili che trimestrali, sia se emerge un debito sia se risulta un credito. Il modello si compone di frontespizio e quadro VP.

Il quadro VP contiene invece i dati relativi alla liquidazione ammontare operazioni attive e passive, Iva esigibile, Iva detratta, Iva dovuta o a credito, debiti o crediti del periodo precedente, versamenti auto Ue, crediti di imposta, interessi trimestrali, acconti e Iva da versare e deve invece essere compilato per ogni liquidazione periodica.

Ne consegue che:. Scopri altri prodotti. Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.

Non verranno peraltro pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d'autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica.

I dati conferiti per postare un commento sono limitati al nome e all'indirizzo e-mail. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell'utente.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. Ultimi podcast da radio Recupera password. Scadenze settembre Fisco Lavoro e prev.

Le regole della Community Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.In questo articolo vi spieghiamo di cosa si tratta, come dichiarare le vendite e l'IVA e molto altro ancora.

dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

La comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA ha la funzione di assicurare allo Stato le entrate che gli spettano senza che debba attendere fino a un anno per riscuoterle. Ma come sempre esistono delle eccezioni: sono infatti esonerati dal presentare la Lipe i soggetti passivi che non devono effettuare la dichiarazione annuale IVA o le comunicazioni periodiche IVA. Informatevi presso un commercialista per non incorrere in sanzioni fiscali. La Lipe deve essere presentata esclusivamente online direttamente dal contribuente o da una persona delegata autorizzata secondo le normative art.

Se siete soggetti passivi IVA con obbligo di presentare la comunicazione periodica IVA, avete due possibili scadenze per la presentazione del modello a seconda del tipo di regime contabile che avete scelto. Per effettuare il calcolo delle liquidazioni vanno considerati esclusivamente gli importi delle operazioni detraibili.

Il regime contabile ordinario richiede una cadenza mensile delle liquidazioni. Per ricavi annuali inferiori a Ma entro quale termine deve essere compilata la Lipe?

Alcuni contribuenti, come ad esempio gli autotrasportatori per conto di terzi o i possessori di impianti di distribuzione di carburanti per autotrazione, non sono tenuti a osservare le suddette scadenze per il versamento trimestrale.

Vi preghiamo di osservare la nota legale relativa a questo articolo. Ma come funziona e chi deve adottare questo Tuttavia ci sono Non importa che si tratti di privati o aziende: chi acquista merci in un paese extraeuropeo deve pagare i dazi doganali per le importazioni, che si pagano direttamente in dogana. Quando si pagano entrambi? Ve lo spieghiamo nel nostro articolo. Una piccola guida per comprendere il funzionamento delle tasse per il libero professionista Leggete i nostri consigli su come affrontare un colloquio di lavoro e scoprirete quali sono le regole non scritte A cosa serve la comunicazione trimestrale di liquidazione periodica IVA?

Quali sono i soggetti tenuti a compilare la Lipe?

Comunicazione Liquidazioni Periodiche IVA

Come si invia la comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA? Entro quando va presentata la comunicazione? Termini di presentazione della liquidazione periodica su base trimestrale. Cosa succede se non inviate la Lipe? Passaggio n. Prodotti correlati. Scopri i pacchetti. Articoli Popolari Smart working e figli Consigli e trucchi per combinarliCol Provvedimento n.

Lo studio Di Vuolo Antonio nasce neldopo una lunga esperienza in diritto del lavoro del fondatore Di Vuolo Antonio, presso lo studio di consulenza del lavoro " Carpentieri Mario. Servizio … Continua…. A tal fine potete contattarci per mail, utilizzando i numeri dello studio o compilando il … Continua. Studio Di Vuolo P. Privacy Policy. Studio Di Vuolo. Chi Siamo Lo studio Di Vuolo Antonio nasce neldopo una lunga esperienza in diritto del lavoro del fondatore Di Vuolo Antonio, presso lo studio di consulenza del lavoro " Carpentieri Mario.

Cerca nelle News. Sostegno lavoratori e imprese del turismo danneggiate dal covid Le misure per le imprese del DL Semplificazione. DL Rilancio convertito: disposizioni transitorie sula redazione dei bilanci.

Le misure fiscali del DL Rilancio convertito. Le misure a sostegno delle imprese del DL Rilancio convertito. Riscatto del periodo di laurea, nessun termine decadenziale per la domanda giudiziale. INPS: indicazioni sulla corresponsione, per lugliodella quattordicesima. Scarica Software per Videoconferenza.Rosaria Imparato. Commenti: 0. Nella compilazione del quadro VH vanno indicati tutti i dati richiesti, compresi quelli non oggetto di invio, integrazione o correzioneanche nel caso in cui questi ultimi siano indicati nel quadro VP della dichiarazione.

Qualora i dati omessi, incompleti o errati non rientrino tra quelli da indicare nel quadro VH, questo non va compilato. Tali righi vanno compilati indicando i dati IVA, sia a credito che a debito, risultanti dalle liquidazioni periodiche eseguite. Nei righi VH4, VH8, VH12 e VH16 i contribuenti che hanno effettuato le liquidazioni trimestrali devono indicare i dati relativi alle liquidazioni periodiche.

Detto importo deve essere, comunque, indicato nel campo debiti del rigo corrispondente al periodo di liquidazione. Pertanto, nei corrispondenti righi del quadro VH VH3, VH7, VH11 e VH15 deve essere indicato un unico importo risultante dalla somma algebrica dei crediti e debiti emergenti dalle liquidazioni dei singoli periodi. Ai fini di una corretta effettuazione delle liquidazioni periodiche e conseguente esposizione nel quadro VH qualora debba essere compilato si fornisce la seguente tabella:.

Articolo originale pubblicato su Money.

Cambia il modello di comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA

Selezionati per te. Registratore telematico, proroga periodo transitorio e lotteria scontrini Argomento Correlato. Trading online in Demo. Rosaria Imparato 28 Febbraio - Commenti: 0. Iscriviti alla newsletter. Iscriviti ora. Commenti 0 Condividi. Selezionati per te Registratore telematico, proroga periodo transitorio e lotteria scontrini Prova gratis. Money Stories.

dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

Bonus bici: come funziona il rimborso e requisiti. Partite IVA, il Governo batte cassa: 8,4 miliardi di tasse daSchede informative e servizi. Comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva.

Il rigo VP8 va compilato indicando l'intero importo del credito del periodo precedente al netto dell'eventuale quota chiesta a rimborso o in compensazione nel modello IVA TR e non solo la quota utilizzata in detrazione. Ad esempio, una fattura emessa a febbraio ma registrata ad aprile va compresa nella Comunicazione relativa al secondo trimestre trimestre di registrazione. In caso di anticipazione della liquidazione trimestrale e di compensazione del relativo credito con il debito risultante dalla liquidazione dell'ultimo mese del trimestre deve essere compilato un unico modulo per i predetti periodi e l'eventuale credito residuo va riportato nella prima liquidazione mensile successiva.

A maggior chiarimento, si ipotizzino i seguenti casi:. Il contribuente compila due moduli distinti per i predetti periodi. Una volta indicato il credito dell'anno precedente nel rigo VP9, questo partecipa alla liquidazione del periodo e l'eventuale risultato a credito va evidenziato nella colonna 2 del rigo VP Il contribuente intende estromettere l'intera quota residua del credito dell'anno precedente 8. In tal caso, nel rigo VP8 del modulo relativo al mese di aprile va indicato 8.

Nei moduli relativi ai mesi successivi, nel rigo VP9, non va indicato alcun importo. Riprendendo i dati del caso n. In tale ipotesi, nel rigo VP8 del modulo relativo al mese di aprile va indicato 8.

Nel modulo relativo al mese di maggio, nel rigo VP9, non va indicato alcun importo in quanto il credito residuo di 5. Nel quadro VP non vanno indicati i versamenti, neppure quelli tardivi effettuati avvalendosi del ravvedimento operoso. L'obbligo, invece, sussiste nell'ipotesi in cui occorra dare evidenza del riporto di un credito proveniente dal trimestre precedente.

Ovviamente, i soggetti passivi che applicano uno dei regimi c. Il credito derivante dalla rettifica della detrazione a favore in caso di passaggio dal regime speciale dell'agricoltura a quello ordinario va ricompreso nel rigo VP5 IVA detratta. Il sistema telematico accoglie eventuali Comunicazioni inviate successivamente alla prima, per correggere errori od omissioni, anche oltre il termine di scadenza ordinario.

Ovviamente, la Comunicazione successiva sostituisce quelle precedentemente trasmesse. L'IVA a debito di ammontare non superiore a 25,82 euro va comunque indicata nella colonna 1 del rigo VP14 anche se non versata. In tal caso, ai sensi del comma 4 dell'art.Adempimenti 10 Aprile Ora abbiamo la risposta. Sulla spinta delle richieste, le software house forniranno - come di consueto - le opportune risposte alle esigenze operative dei propri clienti.

dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

Gli studi di settore fanno ancora i conti con le rimanenze finali di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Fattura elettronica B2B, uno standard per ridurre i margini di errore di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware. Comunicazioni Iva, la gestione dei dati di fatture e liquidazioni di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware. Certificazioni uniche, conguaglio a ostacoli per la detassazione dei premi di produzione di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware.

Fattura elettronica, una chance per semplificare di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Fattura elettronica, le proposte per il definitivo decollo di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware. Modello unificato ma con la chance di invii separati per ritenute di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

Liquidazioni Iva, effetto anticipo

Conguaglio da assistenza fiscale diretta, ecco cosa cambia per i sostituti di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

Studi di settore, tutte le variabili per la compilazione dei modelli di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Modello Irap al test delle modifiche sui bilanci di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Compensazioni, il nuovo obbligo di passare da Entratel per i titolari di partita Iva di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Comunicazioni Iva, cambio di rotta sul filo di lana di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

Fatture, invio dei dati in cerca di riduzioni di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Comunicazioni dati Iva al test della conservazione copia intermediario di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

Certificazione unicatutte le regole e le date per la conservazione sostitutiva di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Iva, il vademecum per i versamenti entro il 30 giugno di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Compensazioni e scomputi, slalom tra le regole di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

Split payment, due vie per la registrazione degli acquisti di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.

dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

Dati fatture emesse e ricevute, il vademecum antierrori di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware. Proroga dei versamenti, verifica sugli effetti di Roberto Bellini, direttore generale AssoSoftware.

Spesometro al test dei dati da trasmettere di Fabio Giordano, comitato tecnico AssoSoftware.La citata norma prevede, infatti, che i soggetti passivi Iva siano tenuti a trasmettere una comunicazione dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche effettuate in base alle disposizioni di legge.

Nelle istruzioni aggiornate si trova invece una conferma. In assenza di operazioni non deve essere trasmessa la comunicazione a meno che non si debba riportare il credito del periodo precedente.

Sfuma la proroga fiscale Decreto Semplificazioni in GU. Codice contratti pubblici e appalti Jobs Act: depositata la sentenza della Corte costituzionale Giudice di pace come lavoratore a tempo determinato CIGD Emergenza Covid Regione competente per le prime 9 Lotta alle frodi in Ue. In Gazzetta il decreto attuativo CIGD, criteri di calcolo delle settimane utilizzate Illegittima percezione di anticipazioni TFR: licenziamento a CAF o intermediario, no al visto per credito superiore a 5mila euro Integrazioni salariali, ulteriori indicazioni dell'Istituto Previdenziale Consulenti.

I nuovi minimi tabellari.

Studio Giancarlo Piersensini

Fisco Imposte. Autore: Roberta Moscioni. Condividi l'articolo:.


thoughts on “Dati liquidazioni iva, il modello si aggiorna a operazioni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *